Meccanismo d'azione del sapone molle

Principio attivo

● Il sapone è essenzialmente una miscela del sale di potassio di acidi grassi di varia natura, tra i quali l'acido oleico e linoleico. I saponi costituiti da Sali degli acidi grassi dell'olio di palma risultano inefficaci contro i fitofagi. In genere tra tutti i saponi quelli potassici sono molto più efficaci e non fitotossici. Notizie generali: sostanza di origine vegetale, attiva per combattere i parassiti a corpo molle delle piante. Viene definita "sapone molle" ed è, tecnicamente, un sale di potassio di acidi carbossilici a catena lunga ("acidi grassi"). In generale questo sale possiede la capacità di solubilizzare sostanze organiche non polari, quali i grassi. Oltre alle ovvie e vastissime utilizzazioni come detergente (soprattutto in passato, prima cioè che negli anni '30 venissero introdotti i detergenti sintetici), trova impiego anche nella difesa delle colture. Si ottiene per saponificazione con potassa di oli vegetali estratti dai semi di alcune piante (colza, girasole, soia ecc.). Nei formulati che si trovano in commercio sono presenti frequentemente alcoli, impiegati come coformulanti. Il sapone potassico, anche detto "sapone molle di potassio" o più comunemente sapone di Marsiglia, è un sale di potassio di acidi carbossilici a catena lunga (acidi grassi). Si ottiene per saponificazione con potassa di oli vegetali estratti da semi di alcune piante (colza, girasole, soia, ecc.). Il sapone potassico, abbinato agli insetticidi, svolge la funzione di bagnante e adesivante, favorendo la diffusione omogenea del principio attivo all'interno della miscela da distribuire.

Come agisce

●  Meccanismo d'azione: agisce per contatto, sciogliendo i rivestimenti protettivi cerosi degli insetti e provocando la devitalizzazione da parte degli agenti atmosferici. L'azione insetticida non dura più di sei ore. Inoltre, esplica un’azione indiretta contro le fumaggini, poiché favorisce lo scioglimento della melata prodotta dagli insetti fitofagi. Nei confronti degli insetti si ipotizza anche un'azione asfissiantericolo
● Spettro d'attività:esplica azione indiretta nei confronti delle fumaggine, poiché favorisce lo scioglimento della melata prodotta dagli insetti
● Registrazione: il sale di potassio di acidi grassi è stato iscritto nel Regolamento di esecuzione UE n. 540/2011 (direttiva 2008/127/CE).  
● Intervallo di sicurezza: 3 giorni.
● Settore d'impiego: melo, pero, pesco, vite, pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, melone, basilico, rosmarino, maggiorana, menta, salvia, timo, gerbera, poinsettia, piante ornamentali, piante forestali, vivai e aree verdi (parchi, viali, giardini pubblici e privati).  
● Tossicità e selettività: risulta nocivo per gli organismi acquatici. E' tossico per le api e, pertanto, deve essere utilizzato lontano dai periodi di fioritura. Nel suolo, viene degradato rapidamente. Classe Tossicologica: Nc (Non classificato). In generale risulta poco fitotossico se si rispettano le dosi d'impiego.  
● Compatibilità: questi prodotti non vanno miscelati con composti contenenti ioni metallo, con concimi fogliari e con sostanze chelanti.  
● Utilizzazione in agricoltura biologica: corroborante



Fonte: http://www.sian.it/biofito/mimfDettaglioCorroborante.do